<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1760020474260700&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Sai di che dimensioni fare le tue CTA button?

CALL TO ACTION | CTA
Sai di che dimensioni fare le tue CTA button?

Affiancare i clienti, accompagnarli nel percorso decisionale, rendere chiari tutti i passi da compiere durante il buyer’s journey. Anche questo significa fare Inbound. E il motivo è presto spiegato: in questa nuova metodologia di realizzare marketing, infatti, il cliente ricopre un ruolo importantissimo e proprio per questo motivo va guidato in modo da rendere il suo percorso verso l’acquisto di un bene un’esperienza rilassata e positiva.


 

Vuoi sapere come creare call-to-action che funzionano? Scarica il nostro ebook gratuito e leggi le nostre best practice!

 

 

Tra i vari mezzi utilizzati, affinché si possa lavorare nel modo più customer centric possibile, c’è la CTA. Traducibile in italiano come chiamata all’azione rappresenta, infatti, un’istruzione per chi legge a compiere una determinata attività. Questa attività porterà alla conversione di un visitatore in un contatto. Le CTA sono essenziali per la Lead Generation, cioè la raccolta dei dati degli utenti per creare liste di persone potenzialmente interessate a prodotti e servizi.


Ma come si presenta, visivamente, una call-to-action? Normalmente si tratta di una CTA button, grande e colorata per essere ben visibile, e contenente un messaggio conciso, spesso un verbo all’imperativo, per invogliare il contatto a compiere quell’azione. Appare chiaro, dunque, che creare uno strumento di questo tipo non è un’attività qualsiasi: essa deve essere incisiva, inerente al contenuto che si sta leggendo, ma soprattutto deve avere una veste grafica funzionale a tutti i parametri appena elencati. Andiamo dunque a vedere com’è più opportuno farla e perché.

 

Le dimensioni contano

Come dicevamo, una CTA button non è un testo o un contenuto, ma un simbolo grafico, spesso rappresentato da un bottone che, contenete un breve testo, è pensato per essere cliccato. Tale simbolo deve essere sufficientemente grande per essere notato, a maggior ragione se si sta parlando di mobile. Qui, infatti, gli spazi sono più ristretti rispetto allo schermo di un pc e una call-to-action poco visibile rischia di non essere vista. Allo stesso tempo, però, un bottone che contenga una CTA non deve essere eccessivamente grande o toglierà spazio al contenuto che la accompagna. Peggio, potrebbe essere scambiata per un banner pubblicitario e, quindi, scartata.

 

Colorato è bello

Anche il colore gioca un ruolo importante: non è un caso che la maggior parte dei pulsanti di emergenza siano, anche nell’immaginario collettivo, di colore rosso. È bene, dunque, scegliere un colore acceso, che sia visibile nella pagina e, soprattutto, permetta di fare contrasto. Ma tra cosa? Non solo tra il proprio colore e quello della pagina ma anche tra la sua cromia e quella con cui si decide di sovrascrivervi l’azione indicata. Per esempio, una pagina dallo sfondo viola, che rechi una CTA button blu e un’azione nera sarà difficilmente identificabile e, quindi, poco cliccata.

 

La posizione nello spazio

La CTA non può essere posizionata a caso nello spazio della pagina: essa va, infatti, esplicitata solo dopo che il testo ha permesso di incuriosire il lettore che procederà poi nel suo percorso verso l’acquisto. È per questo che il bottone va inserito alla fine della pagina, ma con un’accortezza: all’interno di contenuti particolarmente lunghi, è bene ripetere in due o più punti tale segno grafico. È risaputo, infatti, che l’eccessiva lunghezza di un testo scoraggi chi lo sta leggendo e lo porti ad abbandonare la pagina in cui si trova. E, sempre a proposito di spazio, bisogna tenere presente che trattandosi di un’immagine non bisogna affastellarla di testo o rischierà di perdersi.

 

Il giusto font

Abbiamo già fatto menzione alla scritta che compare sovrascritta alla CTA button: anche questa deve essere ben leggibile e, per questo, realizzata con un font chiaro e con una dimensione consona al bottone su cui si trova. È bene, dunque, evitare caratteri che seppure siano esteticamente attraenti rischiano di essere di difficile lettura. Discorso, questo, che vale anche per le dimensioni dei caratteri, che non devono essere troppo grandi per non strabordare dal bottone, ma nemmeno troppi piccoli o si perderanno.

 

 

Seo Checklist cosa devi fare per indicizzare al meglio il tuo sito web

  • Commenti

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti sull'inbound marketing ?